In offerta!

S. Maria del Fiore. Teorie e storie dell’archeologia e del restauro nella città delle fabbriche arnolfiane.

Il prezzo originale era: 120,00€.Il prezzo attuale è: 80,00€.

Il nucleo tematico del volume è quello della lunga vicenda delle trasformazioni del centro antico di Firenze e della costruzione della Cattedrale, che si è prolungata fi no al XIX secolo quando, in concomitanza con la proclamazione di Firenze capitale provvisoria dello stato unitario, venne costruita la nuova facciata e nel contempo si trasformò il centro antico della città.
Il volume si sviluppa in quattro sezioni latamente cronologiche.
La città archeologica documenta una città sotterranea, di estensione sconosciuta, che soggiace alla città attuale, accessibile solo attraverso terebrazioni e scavi archeologici, che ne rivelano per punti i diversi strati geologici e antropizzati. Continui riporti dalla fase etrusca a quella romana a quella medioevale hanno man mano alzato i livelli abitati fi no alle quote della città moderna.
La città medievale: sono messi in relazione alcuni fra i maggiori monumenti medioevali di epoca arnolfi anogiottesca, Santa Maria Novella, Santa Croce, Santa Maria Nuova, la Badia Fiorentina con le strutture archeologiche soggiacenti, signifi cative delle esitazioni e dei cambiamenti dei programmi iniziali, con sostanziali variazioni dei livelli e delle dimensioni degli edifi ci, che, come nel complesso Bargello-Badia Fiorentina, arrivano ad assumere una rilevanza urbana.
In tale quadro si iscrive la vicenda secolare della costruzione e ricostruzione della Cattedrale sviluppata ne La città e la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con nuove acquisizioni riguardanti l’antica facciata di Santa Reparata e le sostruzioni della nuova facciata, con la successiva edifi cazione della facciata, delle navate, del triconco e della cupola (con un emozionante confronto con quella di San Pietro a Roma), per la quale si anticipa una innovativa proposta di presidio statico.
Ne La città ottocentesca, a partire dalla costruzione della nuova facciata della cattedrale, che sollevò una lunga disputa storico critica, intrecciata con le prime formulazioni del moderno restauro, si esaminano alcune delle gigantesche trasformazioni che il rango di capitale provvisoria propiziò a Firenze: la creazione di parchi e giardini all’interno e all’esterno delle mura di epoca arnolfi ana, con l’espansione collinare fi no al grandioso tracciato del Viale dei Colli.