Tina Modotti

28,00

Tina Modotti (Udine 1896 – Città del Messico, 1942), una delle donne fotografe più celebri al mondo e una delle personalità più eclettiche del secolo scorso, è la protagonista di questo nuovo volume che arricchisce la collezione di monografie dedicate da Silvana Editoriale ai grandi fotografi del XX secolo. Il volume ripercorre la sua carriera fotografica e la sua eccezionale vicenda umana: da attrice di teatro e di cinema in California, si affermò come fotografa grazie alla frequentazione con Edward Weston – di cui divenne modella, e con il quale condivise una relazione emotiva e lavorativa di grande intensità – diventando celebre per gli scatti realizzati nel Messico post-rivoluzionario degli anni venti. Le immagini raccolte mostrano l’evoluzione degli stili e delle tecniche della Modotti, dai primi still life ai ritratti delle donne di Theuantepec, passando attraverso le fotografie più prettamente politiche e “rivoluzionarie”, fino agli ultimi scatti realizzati a di Berlino, prima di abbandonare definitivamente la fotografia per seguire la strada dell’attivismo politico, che la portò in Russia, in Spagna e di nuovo in Messico, dove morì nel 1942.