In offerta!

Innocente Salvini

22,00 11,00

Ottanta opere esposte al Castello di Masnago illustrano la personalità artistica di Innocente Salvini, pittore lombardo nato a Cocquio (Varese) nel 1889.
Le pitture selezionate, che coprono un arco temporale che va dal 1905 fino all’ultima produzione degli anni settanta, propongono i temi più significativi affrontati dal “pittore-mugnaio”, dalla serie degli autoritratti a quelle del Mulino, dalla galleria dei ritratti ai paesaggi, agli ambienti domestici, mostrando l’immagine di un artista estraneo ai movimenti del Novecento, ma curioso e attento alla lezione di Giuseppe Pellizza da Volpedo e Gaetano Previati.
Le tele infatti, intrise di forti sentimenti verso la terra e la vita quotidiana, sono contraddistinte da un particolare cromatismo, che unisce la tecnica dei macchiaioli coi principi del divisionismo.
Il catalogo accoglie i testi di Raffaele De Grada, Flavio Arensi, Carlo Ghielmetti, Gaianfranco Giuliani, Gianni Pozzi e Mosè Visconti. Completano il volume una nutrita antologia critica e una serie di apparati bio-bibliografici.

COD: Flavio Arensi, Anna Visconti, Silvana Editoriale, 2006, 157 p., cm 21x30, brossura. Categorie: , .
Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 0.9 kg

Ti potrebbe interessare…