In offerta!

En plein air. Luigi Garibbo e il vedutismo tra Genova e Firenze

35,00 17,50

Il volume è dedicato a Luigi Garibbo (Genova 1782 – Firenze, 1869), un artista che si è affermato nel panorama pittorico italiano dell’Ottocento soprattutto nel campo del vedutismo, ma la cui personalità – irrequieta e per certi versi ancora poco conosciuta – lo ha portato a interessarsi ad ambiti sempre nuovi di conoscenza, come l’areonatica, l’acustica e l’ottica.
Questo catalogo presenta, nel dettaglio, alcune opere provenienti da due album donati dall’artista al Municipio di Genova tra 1867 e 1868 con oltre 180 suoi lavori: acquerelli, disegni, bozzetti e schizzi, dai quali nel corso dei decenni aveva tratto ispirazione per la realizzazione delle sue opere. Da questo nucleo, in parte ancora inedito, sono tratte le opere che, messe a confronto con altri importanti prestiti, permettono di ripercorrere l’itinerario umano e artistico del pittore, valorizzando, accanto ai dipinti, i lavori preparatori e “non finiti” – quindi non destinati al mercato – dove più liberamente, con tocchi fluidi e una scrittura quasi liquida e luminosa, si colgono incantevoli anticipazioni della felice stagione della pittura en plein air.
Il confronto con i lavori di altri artisti coevi – da Ippolito Caffi a Carlo Markò, da Carlo Bossoli a G.B. De Gubernatis, da Giacinto Gigante a Lorenzo Gelati a Giovanni Signorini, da Pierre-Henri Valenciennes a Francois-Marius Granet – permettono infine di collocare Garibbo in un ambito di grande sperimentazione e apertura, di cui la pittura di paesaggio in Italia e in Europa si fa interprete nel corso dell’Ottocento.
Il volume è completato da apparati biobibliografici.

COD: Elisabetta Papone, Andreana Serra, Silvana Editoriale, 2011, 192 p., cm 23x28, brossura. Categorie: , , .
Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 1.3 kg

Ti potrebbe interessare…