Alphonse Mucha

35,00

La missione dell’arte è esprimere  i valori estetici di ogni nazione  seguendo la bellezza della sua anima. La missione dell’artista è insegnare alla gente ad amare questa bellezza.
Alphonse Mucha

 
Donne. Sorridenti, sensuali, sinuose, dalle forme morbide e i volti gentili. Donne dagli sguardi intensi, forti e coraggiose, ambiziose, combattive. Donne fragili, materne, protettive, sante e innamorate. Giovanne d’Arco e Medee. Donne sconosciute e altre celebri: Sarah Bernhardt, Ethel Barrymore, Leslie Carter, Halide Edip Adivar.
Le donne di Mucha, immortalate dall’artista con il tocco leggero, sono protagoniste della monografia che accompagna la grande esposizione romana: oltre duecento opere (dipinti, disegni e manifesti) appartenenti alla Fondazione Mucha compongono uno straordinario ritratto di Alphonse Mucha, il più grande artista ceco, noto nel panorama artistico per aver ideato, nei primi del Novecento, quello stile caratterizzato da linee curve e morbide che si diffonderà in tutto il mondo con il nome di Art Nouveau o Stile Liberty.
Introdotto dal saggio di Tomoko Sato, presidente della Fondazione Mucha, il volume è suddiviso in sei sezioni (Un bohémien a Parigi; Un creatore di immagini per il grande pubblico; Un cosmopolita; Il mistico; Il patriota; L’artista-filosofo) e ricostrusce per intero il percorso figurativo e umano di un grande artista ancora poco conosciuto in Italia.

Roma, Complesso del Vittoriano
15 aprile – 11 settembre 2016

COD: Tomoko Sato, Skira, 2016, 248 p., cm 22x28, brossura. Categoria: .
Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 1.5 kg

Ti potrebbe interessare…