Robert Capa

21,90

Un nuovo sorprendente libro dedicato a uno dei più grandi fotografi del XX secolo. Nonostante molto sia stato già detto tutto sulla vita di Robert Capa, Bernard Lebrun e Michel Lefebvre realizzano un’affascinante biografia del fotografo attraverso una serie di documenti esclusivi e originali testimonianze.

Foto inedite, lettere, pubblicazioni, copertine e riviste, per un totale di oltre 200 documenti, ci permettono di scoprire in maniera più approfondita non solo il lavoro di Capa ma anche la sua straordinaria personalità. La sua vita viene raccontata attraverso tre momenti principali, tre attori protagonisti per uno stesso complesso personaggio: Andre, il rifugiato ungherese a Parigi (1933-1935); Robert, il fotografo di guerra in Spagna (1935-1939); e infine Bob, il più francese dei giornalisti americani (1939-1954).

Così scrivono gli autori: “57 anni dopo la morte, l’opera e la vita di Robert Capa sembrano le tombe dei faraoni: ce n’è sempre una da esplorare! In diciotto centesimi di secondo su un motore di ricerca, due milioni di risultati compaiono al nome di Robert Capa. In rete, ‘capafobi’ e ‘capafili’ si affrontano in una cacofonia planetaria, distruttori di miti versus amanti di leggende. Era stato lui ad alimentare la sua leggenda quando era ancora in vita? Non è poi così certo…”.
La prefazione di questo volume è firmata da due figure importanti nella vita di Robert Capa: John Morris, uno dei più grandi photo editor del XX secolo e James Fox, photo editor, fotografo, ex redattore capo dell’Agenzia Magnum

COD: Bernard Lebrun, Michel Lefebvre, Contrasto, 2012, 240 p., cm. 15x21, brossura. Categoria: .