In offerta!

Paesaggio e veduta da Poussin a Canaletto. Dipinti da Palazzo Barberini

35,00 17,50

Il tema del paesaggio e della veduta nel Seicento e nel Settecento illustrato attraverso i capolavori delle collezioni romane di Palazzo Barberini.

Nel Seicento e nel Settecento il paesaggio si afferma compiutamente come genere pittorico autonomo e a esso si dedicano artisti di grande importanza che determinano la fortuna di questo repertorio e lo indirizzano in canoni estetici e di linguaggio ben identificabili.
Il volume – che costituisce un importante approfondimento scientifico su uno dei nuclei più significativi della collezione di Palazzo Barberini – mette in luce la straordinaria varietà del repertorio paesistico, offrendo una conoscenza articolata ed esaustiva del paesaggio tra Seicento e Settecento attraverso i dipinti dei più interessanti protagonisti del genere suddivisi in cinque sezioni tematiche: paesaggio classico (Poussin, Guerci-no); paesaggio e vita quotidiana (Angeluccio); paesaggio pittoresco e romantico (G.B. Castiglione, Hubert Robert); paesaggio di rovina (Piranesi, Pannini, Lo-catelli, Ricci, Guardi); la veduta (Pietro da Cortona, Van Wittel, Canaletto, Bellotto).

COD: Anna Lo BIanco, Angela Negro, Skira, 2005, 192 p., cm. 24x28, brossura, Ediz. Italiana e English edition. Categorie: , .