Maria Callas. Gli anni della Scala

35,00

Maria Callas canta sul palcoscenico della Scala per tredici anni, dopo aver debuttato nel 1950 con Aida di Verdi. Il suo addio al Teatro è del 1962, con Medea di Cherubini. Nel breve, folgorante tragitto, la cantante greca trasforma la sua immagine e il suo rapporto con il pubblico. Non più usignolo poco credibile, l’artista diviene attrice, dicitrice, coreuta, regista di se stessa: i suoi movimenti in scena, le sue pose scolpite, l’infinita gamma delle espressioni e dei gesti ne fanno il perno di spettacoli che sono ormai leggenda, primo fra tutti La Traviata con la regìa di Luchino Visconti (1955). A trent’anni dalla scomparsa, il Teatro alla Scala celebra la sua diva più amata e discussa, un’artista che non ha avuto pari e che è divenuta un’icona della modernità.

COD: Aa. Vv., Umberto Allemandi & Co., 2007, 160 p., cm 24x33,5, brossura, con Cd Audio. Categorie: , .

Informazioni aggiuntive

Peso 1.5 kg

Ti potrebbe interessare…