Leonardo. Una biografia pittorica

18,00

«Non c’è soluzione di continuità tra il disegno preparatorio per una pala d’altare, l’invenzione di un arnese da lavoro, il progetto di una chiesa o di una fortezza. Disegnava planimetrie, misurava edifici, progettava armi e congegni meccanici, si tormentava con domande sulla geologia, l’idraulica, l’ottica, l’astronomia, la matematica. E nell’ordine caotico dei suoi codici trovava una formula espressiva congeniale alla sua personalità, perfetto controcanto della sua pittura.»

Ingegnere, scienziato, filosofo, architetto e pittore, Leonardo da Vinci è la figura che meglio rappresenta l’ideale, rinascimentale e non solo, del genio universale. Ma, paradossalmente, la poliedricità dei suoi interessi ha finito per sminuire agli occhi dei moderni la grandezza della sua arte, spesso letta soltanto alla luce della sua straordinaria vitalità creativa.

Questo saggio ripercorre, a partire dai dati storici e biografici, tutta l’opera pittorica di Leonardo, dall’apprendistato presso la bottega del Verrocchio alla perfezione formale del Cenacolo e della Gioconda, per finire con le ultime opere attribuite al maestro o alla sua cerchia, come il misterioso San Giovanni Battista/Bacco conservato al Louvre.

Massimiliano Capati è nato a Viterbo nel 1968. Laureato in Storia moderna, è saggista dai molteplici interessi. È autore, fra l’altro, di Cantimori, Contini, Garin. Crisi di una cultura idealistica (1997), Il maestro abnorme. Benedetto Croce e l’Italia del Novecento (2000), Finimondo. Una lettura del Novecento italiano (2000), Storia letteraria del ’900 italiano (2002). Ha curato una raccolta di scritti di Cesare Brandi dal titolo Il patrimonio insidiato (2001).

COD: Massimiliano Capati, Mandragora, 2009, 176 p., cm. 17x24, brossura, Ediz. Italiana/English/French/Spanish/German. Categorie: , .
Condividi