Le stanze dei tesori. Collezionisti e antiquari a Firenze tra Ottocento e Novecento

28,00

Il percorso espositivo mette in evidenza le principali caratteristiche delle maggiori collezioni che si sono formate a Firenze tra Ottocento e Novecento, partendo da quella settecentesca del canonico Angelo Maria Bandini. A testimoni delle raccolte di Temple Leader, Stibbert, Volpi, Bardini, Acton, Carnielo, Horne e Romano, sono chiamati marmi antichi, armature, tavole medievali, opere di Beccafumi, Giambologna fino alle terracotte di De Chirico e alle tele di Fattori.
COD: Lucia Mannini, Polistampa, 2011, 304 p., cm. 24x26, rilegato, Ediz. Italiana e English edition. Categorie: , .

Informazioni aggiuntive

Peso 1.9 kg