La tradizione fiorentina dei Cenacoli

98,00

I cenacoli fiorentini sono luoghi le cui decorazioni consacrate alla meditazione e alla preghiera portano le firme dei più grandi artisti della città. Andrea del Castagno, Andrea del Sarto, Domenico Ghirlandaio, Taddeo Gaddi, solo per citare alcuni di loro, seppero dare a questi refettori, dove le comunità monastiche consumavano i pasti con ritualità liturgica, un valore sacrale attraverso la loro sublime pittura. I cenacoli più importanti sono oggi aperti al pubblico, ma tuttavia non risentono della pressione del turismo come tanti altri luoghi d’arte fiorentini, e per questo mantengono un fascino e un’intimità che molti altri capolavori non hanno.

 

MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE

 

COD: Cristina Acidini Luchinat, Rosanna Caterina Proto Pisani, Cassa di Risparmio di Firenze, 1997, 272 p., cm. 25x33, rilegato. Categorie: , , .

Ti potrebbe interessare…