In offerta!

Il chiarismo

17,00 8,50

Birolli, Sassu, Del Bon, Lilloni, De Rocchi e altri artisti sono i protagonisti di uno dei più importanti movimenti artistici italiani della prima metà del secolo: il chiarismo, che nasce a Milano verso il 1930, intorno al giovane critico Edoardo Persico.
Il termine, reso famoso dallo scrittore Guido Piovene, indica una pittura dai colori chiari e luminosi, che si contrappone al «Novecento» di Sironi e guarda all’impressionismo e alla Scuola di Parigi, caricandosi di una commossa liricità.
Ben noto agli appassionati d’arte, il chiarismo è stato al centro negli ultimi anni di un rinnovato interesse critico, che si è concretato in una serie di mostre e nella costruzione, tra l’altro, del Museo De Rocchi e del Museo Lilloni.
Il volume riesamina l’intera vicenda del movimento, ricostruendone per la prima volta in modo sistematico la storia e la poetica. Sono pubblicate tutte le principali testimonianze dell’epoca, molte delle quali finora inedite: dai suggestivi scritti di Persico e di altri critici (Borgese, Piovene, Margherita Sarfatti, Tinti, Giolli, Torriano) a quelli degli artisti, divisi fra dichiarazioni programmatiche, memorie, lettere, interviste, brani poetici.
Accompagna il volume, che per il suo taglio didattico si rivolge anche a un pubblico di studenti universitari, un nutrito gruppo di riproduzioni e una cronologia delle vicende artistiche italiane degli anni trenta.

COD: Elena Pontiggia, Abscondita, 2006, 128 p., brossura. Categorie: , .
Condividi