Giacomo Balla. Coloratissimo e luminosissimo.

40,00

“Nel periodo della guerra, Balla sperimenta una nuova tecnica: il collage di carte colorate. La tecnica si presta a creare dipinti di tono assolutamente ‘astratto’. Così il critico Maurizio Fagiolo dell’Arco scrive di Balla nel suo catalogo “Pittura di carta” per spiegare cosa significasse questa tecnica innovativa per l’artista.
La mostra “Balla coloratissimo e luminosissimo. I collages 1914-1925” presenta una selezione con ben 35 collages: non sono mai stati esposti, neppure a livello museale, più della metà dei collages dell’artista. La maggior parte delle opere proviene da enti e da prestigiose collezioni private dell’intero territorio nazionale.

COD: Elena Gigli, Edizioni Cinquantasei, 2013, 206 p., cm. 22x28, rilegato. Categoria: .