“Fece di scoltura di legname e colorì”. Scultura del Quattrocento in legno dipinto a Firenze

35,00

La grande stagione del Quattrocento fiorentino inizia in ambito scultoreo, e il ruolo della scultura su legno emerge – in questo libro legato alla mostra degli Uffizi – come fondamentale per diversi aspetti. Anzitutto perché luogo di elaborazione, in bottega, di forme e modelli che si trasferiranno anche su altri mezzi espressivi, e poi perché costtuisce un banco di prova per artisti che si mostrano capaci di passare con disinvoltura da un tecnica a un’altra. La bottega emerge come luogo privilegiato di scambi fra artisti diversi, il perno di tutti gli sviluppi che legheranno fra loro arte e alto artigianato, fede popolare e committenza colta. Questo catalogo rende giustizia anche alla straordinaria bellezza di queste opere a volte celebri ma anche a volte poco viste (e soprattutto poco guardate).

COD: Alfredo Bellandi, Giunti, 2016, 256 p., cm 22x29, rilegato. Categorie: , .

Informazioni aggiuntive

Peso 2 kg

Ti potrebbe interessare…