Decorative Art 70’s

14,99

Decorative Art, The Studio Yearbook era un annuario nato nel 1906 e pubblicato fino al 1980 dedicato alle ultime tendenze in architettura, interni, arredamento, illuminazione, tessuti, manufatti in vetro, metallo e ceramica. Terminata la pubblicazione, le singole uscite divennero estremamente ricercate da collezionisti e commercianti d’arte e sono oggi pressoché introvabili.

Questo volume punta i riflettori sull’estetica futuristica e sperimentale degli anni ’70. Dopo le rivoluzioni degli anni ’60, il mondo del design e dell’architettura divenne un crogiuolo sempre più eccitante e in rapida evoluzione di idee, popolato da scuole e movimenti in forte contrasto l’uno con l’altro. Per molti versi era un’epoca di maggiore sperimentazione nel campo del design rispetto al decennio precedente. In un clima di ricerca continua, molti progetti, sebbene non molto concreti, erano visioni futuristiche di un nuovo tipo di arte e design decorativi. Vari gruppi promuovevano il ritorno ai metodi naturali, respingendo lo stile in favore dell’artigianato, o spingevano la logica della vita nell’era industriale ai suoi estremi più alti e concreti. Decorative Art 70s presenta l’opera delle stelle più fulgide di quel decennio, come Afra e Tobia Scarpa, Luigi Colani, Ettore Sottsass, Achille Castiglioni, Kisho Kurokawa, Norman Foster, Richard Meier e Theo Crosby.

COD: Charlotte & Peter Fiell, Taschen, 2013, 576 p., cm. 15x19,5, rilegato, Ediz. Italiana, Spanish e Portuguese. Categoria: .
Condividi