Dalle grottesche al fantasy. Le grottesche nel corridoio di Levante della galleria degli Uffizi

25,00

Gli Uffizi, un monumento all’arte capace di attirare incessanti schiere di visitatori adulti e raffinati. Ma come può una cultura “codificata” riuscire ad accendere la giovane sensibilità in formazione dei ragazzi? Anche un luogo sacro come gli Uffizi sembra sfuggire alla loro attenzione, oggi assai più facilmente ingaggiata da sollecitazioni multimediali di altra natura.
Ma esiste un luogo, in questo tempio dell’Arte “ufficiale”, che si ribella alle sue norme, alle sue categorie, ai suoi canoni, e strizza l’occhio all’irriverenza verso tutto ciò che è serioso e scontato… un luogo della fantasia, che sembra fatto apposta per nutrire la luce nativa degli occhi dei ragazzi, un vero film fantasy… Nel primo corridoio degli Uffizi l’universo ludico-bizzarro delle grottesche immerge lo spettatore nell’incanto di una narrazione continua, una “storia infinita” dove il mondo animale e vegetale si fondono in una miriade di esseri inediti e improbabili. Una danza fatata, che invita chi “sa” vedere ad entrare nella rete sottile dell’immaginario e, quasi fosse un videogame, proseguire il racconto addentrandosi in persona nel fecondo universo della pura creatività.
Questo volume presenta il Corridoio di Levante attraverso una ricca documentazione fotografica, e si propone al giovane lettore come invito al museo e, al contempo, come incoraggiamento all’arte, per aprirsi ad un dialogo attraverso il tempo, sul filo della sfida creativa.

COD: Patrizia Vezzosi, Alinea Editrice, 2011, 128 p., cm. 17x24, brossura con CD Rom. Categorie: , .
Condividi