Cubismo

7,99

“Cos’è un cubista? E’ un pittore della scuola di Braque o Picasso”, scriveva un noto critico d’arte nel 1911, subito dopo l’inaugurazione del Salon des Indépendents, la mostra che ospitava – non senza destare scalpore – una scala dedicata ai pittori cubisti. Georges Braque e Pablo Picasso sono gli inventori di un linguaggio pittorico che si richiama al principio espresso da Paul Cézanne, secondo il quale “tutte le forme della natura si lasciano ricondurre alla sfera, al cono o al cilindro”. I cubisti non si limitavano a rappresentare i loro soggetti da un unico punto di vista, piuttosto li frantumavano in una serie di prospettive – frontale, laterale, dall’alto e dal basso –  che divenivano simultanee sulla tela. L’esposizione parigina del 1907 inaugurò un movimento che si scagliava contro la pittura realista e sentimentale del postimpressionismo e che avrebbe raggiunto il suo apice intorno al 1914: in quei pochi anni, vennero concepite e realizzate opere destinate a cambiare per sempre il linguaggio pittorico.

COD: Anna Gantefuhrer-Trier, Taschen, 2005, p. 96, cm. 18,5x23, brossura. Categoria: .
Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 0.4 kg

Ti potrebbe interessare…