Canova e la danza

37,00

Antonio Canova, il più grande interprete del Neoclassicismo, amava il teatro e la musica. Per questo in molte sue sculture e in molti suoi dipinti egli traduce il dinamismo, la grazia e la leggerezza della danza e della musica. Il volume, riccamente illustrato, è il catalogo della mostra “Canova e la Danza” (Museo Gipsoteca Antonio Canova, 3 marzo – 10 settembre 2012); raccoglie i capolavori dell’artista – gessi, tempere, incisioni e disegni – dedicati al tema della danza: danzatrici eleganti e bellissime, vitali e seducenti, che trasmettevano, e trasmettono anche oggi, positività, forza e giovinezza. Protagonista assoluto è il restaurato gesso raffigurante la Danzantrice conservato a Possagno, affiancato, come in una grande festa da ballo a corte, da un nugolo di cinquanta meravigliose fanciulle danzanti tradotte in gesso, incisioni e dipinti.
Il catalogo raccoglie gli interventi dei maggiori studiosi canoviani: La danza nella scultura di Doina Lemny; Canova e la Danza di Mario Guderzo; Canova e la musica di Giuliano Simionato; La danzatrice con i cembali di Ursula Schlegel; La danzatrice nei miei ricordi di Alvar Gonzales Palacios tra gli altri.

COD: Mario Guderzo, Terra Ferma, 2012, 220 p., cm. 24x29,5, brossura. Categoria: .