BARTOLOMEO DELLA GATTA Pittore e miniatore tra Arezzo, Roma e Urbino

120,00

Questo volume è la prima monografia completa sul pittore e miniatore quattrocentesco Bartolomeo della Gatta, monaco camaldolese di origine e di educazione fiorentina presto trasferito ad Arezzo, dove divenne uno degli interpreti più originali della poetica di Piero della Francesca. Tra gli anni settanta e novanta del XV secolo lavorò per molti centri del territorio compreso ‘infra Tevere e Arno’, dalla Toscana meridionale all’Umbria settentrionale. Momenti fondamentali della sua carriera furono il soggiorno alla corte urbinate di Federico di Montefeltro e la partecipazione, con Luca Signorelli, alla decorazione quattrocentesca della Cappella Sistina, di cui furono i principali protagonisti Pietro Perugino e i fiorentini Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio e Cosimo Rosselli

COD: Cecilia Martelli, Centro Di, 2013, 416 p., cm. 21x28, rilegato, 220 ill. col. b/n. Categoria: .
Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 2.15 kg

Ti potrebbe interessare…