In offerta!

Arte & zodiaco. Storia, misteri e interpretazioni dei segni zodiacali nei sacoli

39,00 29,00

Da migliaia di anni l’uomo scruta il cielo alla ricerca di segni per conoscere il destino: nel continuo ruotare del firmamento, circa sette secoli prima di Cristo gli astronomi assiri ed egizi hanno fissato una sequenza di dodici costellazioni, che si alternano nel corso dell’anno. I segni zodiacali, abbinati da questo momento ad altrettante “figure”, dovrebbero determinare il carattere delle persone, permettere di prevedere eventi, suggerire azioni nella vita di tutti i giorni o nei grandi eventi della storia. Vero o non vero, tutte le mattine milioni di persone ancora oggi aprono il giornale alla ricerca dell’oroscopo.
Non c’è da stupirsi se l’immagine dello zodiaco e del suo influsso sia fortemente presente nel corso della storia dell’arte, soprattutto in alcuni momenti molto caratteristici, combinandosi con riti magici e misteriosi.
In modo esplicito o implicito, il riferimento ai segni astrali caratterizza opere di grande suggestione: dall’archeologia (il cosiddetto “zodiaco di Dendera”, oggi conservato al Louvre, è una delle meraviglie assolute della scultura egizia) al Medioevo, dall’intero corso del Rinascimento all’età barocca, ma anche in seguito. La “ruota” del cielo con i suoi dodici segni è ben presente sui quadranti dei grandi orologi che spiccano sulle piazze e sulle torri. Fra le opere principali ricordiamo i bellissimi rilievi romanici, il grandioso ciclo di affreschi del palazzo di Schifanoia a Ferrara, le ripetute interpretazioni astrologiche di Albrecht Durer (fortemente convinto dell’influsso degli astri sul carattere delle persone), i dipinti che raffigurano astronomi, da Giorgione a Vermeer, e molte altre sorprese.
Il volume prevede un saggio introduttivo generale sulla storia e sulla fortuna iconografica dello zodiaco, seguito da capitoli che presentano uno per uno di dodici mesi, così come sono stati raffigurati nell’arte, e nei loro contenuti simbolici.

 

MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE

COD: Stefano Zuffi, Alessandra Novellone, Sassi, 2009, 208 p., cm. 27x32,5, rilegato. Categorie: , .